Biglietteria

La visita
permanente

Rivivete il processo di romanizzazione che ha avuto luogo nel corso dei secoli nella regione di Nîmes: 5.000 opere d’arte ripercorrono

25 secoli
di storia

e sono presentate con 65 dispositivi multimediali (proiezioni immersive, mappe interattive, etc.)

Attraverso quattro sequenze cronologiche, vere e proprie aree spazio-temporali, potrete esplorare il periodo gallico prima dell’epoca romana, il periodo romano e il Medioevo, e scoprire l’eredità dell’Antichità così come arriva fino a noi.
Appena entrati nel museo, al centro dell’atrio, l’antico frontone che adornava l’ingresso del santuario della sorgente all’origine della città vi invita a vivere la storia…

Sommaire :

Periodo pre-romano

VII secolo a.C. / I secolo d.C.

femme observant la reconstitution de l'intérieur de la maison de Gailhan et ses céramiques

La vita quotidiana

Scoprite la vita quotidiana dei Volci Arecomici che si erano già insediati ai piedi della sorgente attraverso l’evocazione dei guerrieri galli, poi entrate in una casa gallica interamente ricostituita, come è stata rinvenuta sul sito di Gailhan. Grandi schermi mobili fanno rivivere il tempo in cui era abitata.
Poi camminerete lungo la Via Domitia. La strada principale costruita dai romani per collegare l’Italia alla Spagna era segnata da pietre miliari (punti di riferimento delle distanze percorse e supporto propagandistico per gli imperatori). Nell’antichità, le necropoli erano situate fuori dalla città, lungo le strade. L’evoluzione del contenuto delle tombe rivela, a poco a poco, l’influenza crescente della romanità, e le prime iscrizioni gallo-greche sulle stele. Sarete in grado di decifrarle grazie ad alcuni indizi?
 

Il periodo romano

I secolo a.C / III secolo d.C.

jeunes femmes utilisant un dispositif multimédia sur le thème de l'urbanisme

Pianificazione urbana

Visitate la città e il suo territorio in epoca romana e scoprite la sua evoluzione, tracciata grazie al lavoro di ricerca degli esperti. Proiezioni, mappe interattive, schermi mobili sull’Arena. Passeggiate lungo le tracce dei magnifici monumenti di Nîmes ereditati dalla civiltà romana e in ottimo stato di conservazione.
Fregi, cornici e capitelli rivelano i segreti dei metodi di costruzione e del mestiere del cavatore, e rimarrete estasiati per la ricchezza delle loro decorazioni.

trois enfants regardent une statue représentant Neptune

Abitazioni e arredamenti privati

Contemplate i salotti delle ricche case romane, rinvenuti durante le recenti scoperte archeologiche. I loro elementi decorativi originali sono stati ricostruiti per trasmettere l’atmosfera che vi regnava.

Ricostruzione della domus Villa Roma

Rispettando i volumi dell’epoca, la stanza è ricostruita con il suo affresco murale, i cui elementi mancanti sono restaurati per proiezione. Ridisegnati ed evidenziati, i dettagli rivelati fanno luce sulle scelte decorative romane.

deux jeunes femmes contemplant la mosaïque de Penthée

Il mosaico di Penteo

Vivete come gli antichi romani, entrate in una villa sontuosa il cui capolavoro è il mosaico di Penteo. Scoperto durante gli scavi archeologici di Nîmes nel 2007 in un ottimo stato di conservazione, torna a vivere grazie a proiezioni che ripristinano il suo arredamento. Lasciatevi raccontare la tragica scena mitologica narrata dal suo medaglione centrale.
Continuate la vostra visita al mezzanino e scoprite un “cubiculum” (o camera da letto). Il suo mosaico è stato restaurato nella sua colorata decorazione delle pareti e nei suoi mobili. Ammirate i numerosi mosaici con motivi delicati sul pavimento o, per beneficiare della distanza, sul muro della facciata del giardino, e fermatevi per una pausa contemplativa davanti al mosaico di Bellerofonte sul suo piano inclinato, interamente realizzato con cubi di marmo.

jeune femme regardant les épigraphies

Epigrafia

L’eccezionale collezione di iscrizioni onorarie, religiose e funerarie prende vita davanti ai vostri occhi. Grazie alle proiezioni, è possibile decifrare sulle stele la toccante storia della vita degli uomini e delle donne che vi hanno vissuto quasi 2000 anni fa.

jeune fille jouant avec un dispositif multimédia de réalité augmentée

La vita quotidiana

Vivere in epoca romana significa anche scoprire mestieri, cibo, ceramiche, giocattoli e persino la moda romana, che potrete addirittura provare, grazie alla realtà aumentata. Immaginate di essere degli archeologi e guidate una campagna di scavi. I risultati della ricerca vi permetteranno di ricostruire una ricetta gastronomica romana. Osservate una vasta gamma di monete e tracciate le dinastie imperiali romane grazie alle monete coniate nelle effigi degli imperatori….

jeunes femmes observant les pièces dans le "tunnel des religions"

Le religioni e il mondo dei morti

Entrate nel “Tunnel delle religioni” e seguite il percorso di iniziazione per scoprire le numerose divinità romane e locali. Il pantheon classico di Giove, Bacco, Mercurio, Venere, Apollo, divinità orientali come Iside e Serapide, e divinità galliche come Nemausus e Sucellus. Il culto imperiale, dovere delle città provinciali, è rappresentato da ritratti di imperatori. All’uscita, scoprite le tombe, anch’esse trovate durante i recenti scavi: raccontano l’evoluzione dei riti funebri nel tempo.
Il periodo tardo antico vi porterà nel Medioevo, sulle tracce del magnifico sarcofago di Valbonne e di una serie di stele visigote (V-VIII secolo).

Il periodo medievale

Dal X al XV secolo

couple admirant les stèles wisigothiques

Il periodo romanico

(X -inizio XII secolo)
Capitelli, cornici, rilievi: favolosi bestiari, rappresentazioni bibliche e influenze romane vi riportano nell’immaginario medievale.

Il periodo gotico

(XIIIème – XVe siècle)
(XIII – XV secolo)
Nel Medioevo, l’anfiteatro fu trasformato in una zona residenziale. Durante la distruzione di queste abitazioni (1786-1809), un privato ha recuperato una serie di blocchi scolpiti del XIV secolo dalla chiesa di St-Martin des Arènes, che uniscono ispirazioni profane e religiose.

Le Legs de
l’Antiquité

vue sur les maquettes de la salle du legs de l'antiquité

Una testimonianza unica

Nel cuore delle collezioni tramandate da studiosi e collezionisti di Nîmes, scoprite i grandi monumenti romani in miniatura con i modelli in sughero realizzati da Auguste Pelet in scala 1/100, presentati all’Esposizione universale del 1839. Questi modelli molto accurati sono una testimonianza unica dell’aspetto dei monumenti all’inizio del XIX secolo.
Infine, scegliete tra vari estratti audiovisivi e attivate il grande schermo per creare il vostro panorama contemporaneo di riferimenti all’epoca romana (tecnologia Kinect).

pièce époque romaine - collection permanente - Musée de la Romanité Nîmes