Biglietteria

L’Arena di Nîmes

L’anfiteatro è uno dei monumenti romani meglio conservati al mondo. Questa ellisse di 133 metri per 101, alta 21 metri, fu costruita alla fine del I secolo dopo J.-C. subito dopo il Colosseo di Roma, per accogliere spettacoli di lotte tra gladiatori e animali. La sua facciata è scandita da 60 campate su due livelli. È l’unico anfiteatro al mondo ad aver conservato il suo attico (la parte superiore).

L’Arena di Nîmes, un luogo di spettacolo

A quel tempo, 24.000 spettatori, di tutte le classi sociali, potevano assistere ai combattimenti gladiatori nell’Arena. E affinché il pubblico non si incrociasse, era stato progettato un ingegnoso sistema di accesso alle tribune con corridoi, scale e vomitoria per riempire ed evacuare l’anfiteatro molto rapidamente.

Arènes de Nimes et Musée de la Romanité se font face

Combattimenti tra gladiatori

Anche se l’origine del combattimento gladiatorio nell’Arena risale al IV secolo a.C., questo tipo di spettacolo era particolarmente popolare all’inizio della nostra era.  L’anfiteatro di Nîmes era in grado di ospitare un pubblico numeroso, desideroso di incitare i propri eroi, che entravano tra le acclamazioni del pubblico per un combattimento singolo condotto secondo pratiche e rituali ben stabiliti. Diversi indizi rivelano la presenza di una scuola di gladiatori a Nîmes.

les Arènes de Nîmes

L’anfiteatro nel corso dei secoli

L’Arena deve il suo attuale stato di conservazione al suo riutilizzo come fortezza nel Medioevo. A partire dal XIV secolo, divenne una zona residenziale fortificata. All’inizio del XIX secolo, ha finalmente ritrovato la sua vocazione di edificio per il divertimento.
Oggi, l’Arena offre ancora uno scenario idilliaco per molti spettacoli: eventi storici, concerti, corride o corse in Camargue.

Arènes de Nimes du rooftop du Musée de la Romanité
Pass visite gallo romain nîmes